Il biologico a “Vita nei campi”!

2.02.2019

  altri articoli

Biologico, ambiente e clima: ragioniamo!
di Cristina Micheloni

Il tiro al biologico è divenuto sport nazionale, praticato da un ristretto eppur chiassoso gruppo dei soliti noti: pro-ogiemmisti di antica fede, sostenitori del miope produttivismo, negazionisti della rilevanza per la vita di tutti noi di biodiversità, fertilità del suolo ed altre poetiche narrative.

Ebbene, non mi rivolgo a tale gruppo, cui di ragionare sui dati scientifici non importa affatto, ma ai tanti cittadini (agricoltori inclusi) nelle cui orecchie rimane impigliato qualche brandello di trasmissione televisiva o di clamore giornalistico e, comprensibilmente, si chiede se il biologico può davvero contribuire a migliorare la propria vita e quella delle generazioni a venire.

Ragionare per davvero, con il suffragio di dati ed evidenze concrete richiede molto più tempo che arringare la folla con gli slogan o coprire gli avversari di improperi, quindi abbiate pazienza e perdonate un po’ di noioso approfondimento.

Il bio emette più gas serra?
Elemento cardine dell’agricoltura biologica pratica è il miglioramento della fertilità del terreno, intesa primariamente come fertilità fisica e microbiologica (e come conseguenza anche chimica), cosa che passa imprescindibilmente per l’incremento della sostanza organica. Da qui la fissa dei bio per rotazioni, sovesci, compostaggio, riduzioni delle arature, inerbimenti, ecc. E gli effetti si vedono, ovvio che servono anni, decine di anni, come dimostrano le pubblicazioni scientifiche del Rodale Centre negli USA (www.rodaleinstitute.org), 40 anni di gestione bio, o i 50 anni di dati raccolti da FIBL in Svizzera (www.fibl.org), oppure ancora l’esperienza pratica trentennale dei nostri agricoltori biologici.

Per riascoltare l’intervento (da 5:29 a 7:47): Vita nei campi – TGR FVG

Piccoli orti in famiglia: con l’aiuto delle api

Piccoli orti in famiglia: con l’aiuto delle api

Con l’aiuto delle api Di Daniela Peresson - Articolo pubblicato su Il Piccolo Nell’orto è ormai arrivato il tempo, per i ritardatari che non lo avessero ancora fatto, di portare a conclusione la messa a dimora delle orticole estive: zucchine, cetrioli, angurie, meloni...

Lo scaricabarile tossico di Syngenta

Lo scaricabarile tossico di Syngenta

Lo scaricabarile tossico di Syngenta Di Luca Colombo, Firab Articolo pubblicato su numero XIX/2022 de L’Extraterrestre (Settimanale Ecologista del Manifesto) Era il 2007 quando la Fao organizzò una conferenza internazionale sull’agricoltura biologica nel contesto...

Sovesci: è ora di terminarli

Sovesci: è ora di terminarli

Dalla puntata dell’8 maggio 2022 di Vita nei Campi, di Rai Radio 1 del Friuli Venezia Giulia, l'intervento di Cristina Micheloni. Qui puoi sentire l'intera puntata del programma. Dopo quel che qualunque friulano chiamerebbe “tanto tontonare” da queste lunghezze d’onda...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi